ww.astrologico.net 

Panoramica di borsa settimanale (7-5-2017)

 

Ben ritrovati.

Vediamo la VARIAZIONE SETTIMANALE su tutti gli indici.

L'incremento medio è di circa un punto e mezzo percentuale. Svettano il CAC40 francese e sopratutto il Ftse Mib italiano (+4,25%).

Il nostro indice è sui massimi dell'anno, avendo superato agevolmente anche la soglia dei 21000 punti. L'inclinazione è nettamente rialzista, con obiettivi superiori (vedi grafico sotto); vi è però l'incognita del secondo turno delle elezioni francesi... In caso di sorprese, si può identificare una zona di supporto attorno ai 20500 punti, o meglio tra i 20000 e i 20500 punti.

Anche l'EUROSTOXX50 è proiettato verso l'alto; va comunque indicata una zona di supporto attorno ai 3500 punti qualora si verificasse un improvviso ritracciamento.

Piuttosto interessante il grafico del DAX tedesco, giunto in prossimità di una potenziale resistenza.

Molto lanciato il CAC40 francese.

Uno sguardo allo SMI svizzero, allineato ad una zona di massimi del 2015.

Infine il DOW JONES americano, sempre all'interno del grande CANALE RIALZISTA partito nel 2009.

 

Vediamo il grafico planetario di Lunedì 8 Maggio.

 

Sul SESTILE SOLE-NETTUNO e sopratutto grazie al TRIGONO SATURNO-URANO, i mercati azionari hanno allungato il passo.

Molto importante, come segnalato la settimana scorsa, è stato il passaggio della LUNA in LEONE in TRIGONO a SATURNO e URANO, che ha favorito l'ennesima spinta.

Da tenere d'occhio, quindi, tra Lunedì e Martedì, il transito della LUNA in BILANCIA, in CONGIUNZIONE a GIOVE ma in QUADRATURA a PLUTONE e in OPPOSIZIONE a MERCURIO-URANO (aspetti insidiosi).

Il TRIGONO SOLE-PLUTONE, di conseguenza, potrebbe avere effetti bivalenti.

La configurazione di fondo appare ancora positiva ma non si escludono dei rischi nel breve.

 

Passiamo alla VARIAZIONE SETTIMANALE sulle MATERIE PRIME.

 

Qui notiamo un calo generalizzato...

Il PETROLIO non ha tenuto la soglia dei 48 dollari ed è sceso con una certa decisione (questa eventualità era stata prospettata). Ora si potrebbe assistere ad un tentativo di ritorno sulla TRENDLINE appena bucata al ribasso. Sono già stati individuati degli obiettivi più in basso in caso di ulteriore debolezza. 

E' sceso anche l'ORO, avvicinandosi alla media mobile nera a 120 giorni (che passa attorno ai 1200 dollari); da sottolineare l'importanza del target più volte citato poco sotto i 1300 dollari, che ha funzionato da RESISTENZA.

Fase sempre delicata per l'ARGENTO.

Il SUPERINDICE delle MATERIE PRIME, che dà un'idea dell'andamento generale, è al RIBASSO.

Sembra confermarsi, invece, il tentativo di una svolta di MEDIO PERIODO al RIALZO per l'EURO-DOLLARO.

Buona settimana e alla prossima.

Giancarlo Anelli

www.astrologico.net

giancarloanelli@libero.it

Importante: non utilizzare questo report ai fini del trading ma quale strumento di analisi e di confronto rispetto alle proprie metodologie; l'utilità della "panoramica" sta appunto nell'avere una "fotografia" e una maggiore comprensione delle tendenze generali sui mercati.

Per ricevere la newsletter gratuita cliccare QUI

Per abbonarsi a www.astrologico.net (COMMENTI e PREVISIONI) cliccare qui

Per abbonarsi a www.giancarloanelli.net (STRATEGIE OPERATIVE MINICICLI) cliccare qui

Per richiedere la PROVA GRATUITA di 10 giorni (a uno dei due o entrambi) cliccare qui