www.astrologico.net 

Panoramica di borsa settimanale (11-6-2017)

 

Ben ritrovati.

Vediamo la VARIAZIONE SETTIMANALE su tutti gli indici.

Il decremento medio è dello 0,61%, con cali attorno al 2% per SMI svizzero e ASX australiano; ancora in controtendenza il Ftse italiano.

Piuttosto intricata la situazione sul nostro indice: da valutare la consistenza del rimbalzo avvenuto tra Giovedì e Venerdì. Qualora proseguisse la spinta il primo obiettivo si troverebbe attorno ai 21400-21500 punti, mentre una eventuale discesa potrebbe portare anche ai 20300-20500 punti, con i 20800 punti a fungere da livello intermedio.

L'EUROSTOXX50 sta tentando di ripartire dalla MEDIA MOBILE rossa a 55 giorni.

Il DAX è sempre sui massimi dell'anno.

Un po' arrampicato il FTSE 100 inglese.

Storno improvviso per il NASDAQ dopo il massimo del 8 Giugno a 6322 punti.

Fase calante sullo SMI svizzero. Qui i massimi risalgono a metà Maggio.

Potenzialmente pericolosa la FIGURA sul BOVESPA brasiliano (qui si nota un importante doppio massimo tra Febbraio e Maggio).

 

Vediamo il grafico planetario di Lunedì 12 Giugno.

 

Il TRIGONO SATURNO-URANO sta continuando a sostenere i mercati azionari, anche grazie al TRIGONO SOLE-GIOVE.

Contemporaneamente si sta però formando l'OPPOSIZIONE SOLE-SATURNO, aspetto negativo che potrebbe mettere in forse l'effetto positivo del potente TRIGONO SOLE-GIOVE iniziato la settimana scorsa.

Va segnalata inoltre la SEMIQUADRATURA tra i due pianeti lenti URANO e NETTUNO; questo è un aspetto minore ma assai insidioso (angolo di 45°), perché potrebbe creare una incrinatura nel TRIGONO SATURNO-URANO (qualche rischio dunque per i titoli collegati alla TECNOLOGIA).

La configurazione, per riassumere, resta tendenzialmente positiva ma con diverse incognite.

 

Passiamo alla VARIAZIONE SETTIMANALE sulle MATERIE PRIME.

 

Si nota la discesa del PETROLIO, mentre i METALLI PREZIOSI hanno ripiegato dopo aver toccato dei massimi di periodo.

E' il caso dell'ORO, arrivato in prossimità dell'obiettivo più volte citato attorno ai 1300 dollari.

Segue l'ARGENTO.

Respinto anche il PLATINO.

Il PETROLIO si trova attorno ai 45-46 dollari, livello che ha funzionato da supporto circa un mese fa.

Infine il cambio EURO-DOLLARO, in leggero arretramento.

Buona settimana e alla prossima.

Giancarlo Anelli

www.astrologico.net

giancarloanelli@libero.it

Importante: non utilizzare questo report ai fini del trading ma quale strumento di analisi e di confronto rispetto alle proprie metodologie; l'utilità della "panoramica" sta appunto nell'avere una "fotografia" e una maggiore comprensione delle tendenze generali sui mercati.