Gestione della posizione e comunicazioni (1-8-2018)

commento importante

 

Ben ritrovati.

Il Ftse Mib ha chiuso a -1,91%, a 21791 punti, "rimangiandosi" interamente quanto guadagnato nella seduta precedente (nel commento ne avevamo ipotizzato la possibilità).

Il nostro indice è ridisceso a testare la MEDIA MOBILE a 33 giorni, dopo aver bucato quelle più brevi a 5 e 14 giorni.

Siamo circa a metà del RANGE compreso tra i 21355 (minimo del 25-6) e il massimo di ieri a 22216 punti.

L'orizzonte rimane ancora incerto.

Come avete visto negli AGGIORNAMENTI, la POSIZIONE è sempre al RIBASSO con PILOTA, BIS e due quote di TRIS ma a 21870 punti di MEDIA.

Rispetto ai 22200 punti di ieri, dunque (svantaggio di 300 punti), a stasera si è in vantaggio di circa 100-150 punti (il FUTURE, alle 20,30 valeva 21730-21735 punti).

Questo significa avere una CONDIZIONE PSICOLOGICA migliore ma è importante comunque cercare di RESTARE NEUTRALI di fronte alle OSCILLAZIONI.

Bisogna infatti tenere conto (come peraltro ribadito nella COMUNICAZIONE di lunedì mattina) che il mercato italiano, sopratutto, è soggetto agli "ARBITRAGGI " e facilmente manipolabile.

Ci vuol poco a mandarlo sù, a far scattare gli STOP, e ad impaurire gli OPERATORI...

Ecco perché è fondamentale ESSERE PREPARATI alle OSCILLAZIONI, sia favorevoli che contrarie.

 

In questa operazione ho dovuto registrare dei SINGOLI CASI di OVERTRADING (persone che hanno alzato la POSTA oltre il proprio LIMITE).

Queste persone (senza fare nomi) hanno dovuto CHIUDERE in PERDITA sull'OSCILLAZIONE CONTRARIA proprio perché non potevano reggere la POSIZIONE.

Mi raccomando...

Stiamo parlando di 300 punti a sfavore...

Se vi accorgete di avere una GESTIONE "ansiogena" della POSIZIONE (o guardate troppo il mercato), dovete chiudere la PARTE ECCEDENTE, come consigliato ieri nel commento.

Per poter alzare il NUMERO di CONTRATTI ad ogni OPERAZIONE, come spiegato nel PRIMO LIBRO, dovete accumulare dei GUADAGNI in BORSA, non basta il vostro CAPITALE.

Mi spiego meglio...

Il percorso indicato nel PRIMO LIBRO consigliava un CAPITALE iniziale di 15000 euro e 1 solo contratto MINI ad operazione.

Se per effetto dei GUADAGNI di BORSA il CAPITALE saliva a 22000 euro, allora si poteva operare con il SECONDO MINI.

Se da 22000 euro (sempre per effetto dei GUADAGNI) il CAPITALE saliva a 35000 euro, allora si poteva fare il TERZO MINI.

Questo era il PERCORSO OTTIMALE.

Il fatto di aver semplificato l'utilizzo delle STRATEGIE PILOTA e BIS (PRIMO e SECONDO MINI) e di aver ridotto di molto le operazioni negative (per effetto dell'ESPERIENZA ACCUMULATA) non è una buona ragione per "saltare" il percorso appena indicato.

Solo se si ha sufficiente COMPETENZA, PRATICA, GUADAGNI, si possono fare i DUE MINI (PILOTA e BIS), altrimenti si va avanti con un SOLO MINI.

Per chi ha MENO CAPITALE consiglio il broker PLUS 500, con il quale si possono utilizzare ad esempio 50 CFD ( MEZZO MINI) per il PILOTA e 50 CFD (l'altro MEZZO MINI) per il BIS.

C'è anche chi attualmente lavora con 75 CFD per il PILOTA e 75 CFD per il BIS.

Un'altra cosa importantissima.

Per evitare "colpi di testa" e tentazioni strane, vi consiglio sempre di inviarmi una COMUNICAZIONE (via email o SMS o meglio con TELEGRAM) della vostra POSIZIONE: quantità e prezzo.

Vi farà stare più tranquilli...

Se avete dei dubbi, chiedete.

Sono sempre a disposizione.