www.astrologico.net 

LE ONDE GRANDI (5-6-2020)

 

Ben ritrovati.

L'indice NASDAQ, incredibilmente, sta tornando sui massimi storici di Febbraio (sopra i 9800 punti).

Una salita del 45% dai minimi di Marzo.

Gli indici europei sono un po' più indietro, anche se il DAX sta risalendo a ritmi vertiginosi (oggi a +3,36%, a 12848 punti).

E' stato "polverizzato" l'obiettivo già individuato a 11800-11900 punti.

Bisogna quindi prendere atto che le PREVISIONI RIALZISTE formulate in Marzo e poi a metà Maggio hanno trovato riscontro nella risalita dei mercati, anche se non ci si aspettava una tale accelerazione.

Il FTSE MIB italiano ha superato con estrema facilità i 19500-19600 punti e sembra dirigersi verso i 21300-21400 punti.

Ciò significa (vedi sotto) che non stiamo più parlando di un RIMBALZO dopo il CROLLO di MARZO (che avrebbe dovuto fermarsi a 19500-19600 punti circa), ma di un MOVIMENTO IMPULSIVO al RIALZO.

Questo almeno è il RESPONSO dei GRAFICI.

Può darsi ovviamente che ci saranno dei "RITRACCIAMENTI" (in particolar modo la settimana prossima sulla QUADRATURA SOLE-MARTE) ma al momento non abbiamo alcun "segnale" di indebolimento del TREND partito a metà Marzo.

Il GIAN TRADER parlava chiaro: il MINIMO di MARZO è stato fatto su un SET UP storico planetario, una QUADRUPLA CONGIUNZIONE MARTE-GIOVE-SATURNO-PLUTONE, da cui era appunto lecito attendersi una CHIARA INVERSIONE al RIALZO.

Da notare, successivamente (vedi freccia nera), il MINIMO di metà Maggio appoggiato sulle LINEE dei CICLI MARTE-GIOVE / MARTE-SATURNO / MARTE-PLUTONE, con ripartenza verticale.

Non si può dire quindi che i PIANETI non abbiano accompagnato adeguatamente la SPINTA RIALZISTA.

Altra cosa è l'utilizzo dei MINICICLI, che non lavorano nel MEDIO PERIODO ma su un arco di tempo più ridotto.

Come ho spiegato nel VIDEO di ieri (che spero abbiate guardato con attenzione) l'ONDA dei MINICICLI, da sola, non ha il "potere" di invertire il mercato.

Già in partenza sappiamo che la probabilità di ottenere un guadagno è del 65% (e quindi non del 100%) ma poi vi sono altri FATTORI che vanno ad influire sulla correlazione (in particolare gli ASPETTI PLANETARI e la STRUTTURA del MERCATO).

In sintesi dunque, i MINICICLI sono un ottimo STRUMENTO, che sta a noi però saper usare con attenzione.

Questo sotto è il GRAFICO della PROIEZIONE CICLICA, un altro valido INDICATORE PLANETARIO che serve per avere un'IDEA della TENDENZA CICLICA più GRANDE.

Secondo questo indicatore la SALITA degli ultimi TRE MESI non è stata una "SORPRESA", anzi l'ultima porzione di ONDA, da Marzo in poi, è assai ripida ( e ora ora ci troviamo già in alto).

In realtà, avremmo addirittura un PICCO massimo tra la fine di Giugno e l'inizio di Luglio ma non voglio che prendiate queste informazioni per "ORO COLATO".

Gli INDICATORI, di qualsiasi tipo, non andrebbero mai usati da soli ma in COMBINAZIONE con altri.

Va inoltre considerata la STRUTTURA del MERCATO, la cosa che ritengo più IMPORTANTE.

Nella seconda metà dell'ANNO SCORSO, come ho più volte citato, secondo la PROIEZIONE CICLICA avremmo dovuto vedere un RIBASSO (avvenuto realmente sul BITCOIN) ma la STRUTTURA degli INDICI (per effetto delle INIEZIONI di LIQUIDITA' delle BANCHE CENTRALI) è rimasta RIALZISTA fino a metà Febbraio (prima del crollo).

Queste ONDE GRANDI, in ogni caso, ci fanno capire perché anche i MINICICLI (che hanno onde più corte) siano parzialmente vincolati al CICLO SUPERIORE.

In altre parole, è chiaro se l'ONDA GRANDE è fortemente al RIALZO le maggiori chances vi saranno nelle ONDE al RIALZO dei MINICICLI mentre su quelle al RIBASSO ci vorrà più attenzione...

Qualcuno ovviamente potrebbe pensare di utilizzare le ONDE GRANDI per il MEDIO PERIODO, magari con degli ETF...

Questo è FATTIBILE, ma bisogna comunque analizzare il MERCATO, in quanto gli INDICATORI PLANETARI (che fungono da "MAPPA") non vanno mai usati da soli.

Buona serata e buon week-end.

Richiedi la PROVA GRATUITA di 10 giorni ai REPORT di BORSA e alle STRATEGIE MINICICLI